Neurologia ALERT !

ALERT Neurologia !
 
A) Aumento significativo del rischio di sviluppare nevralgia del trigemino dopo ipertensione. Non è noto il meccanismo

Aumento del rischio di nevralgia del trigemino dopo ipertensione

Pochissimi studi hanno indagato la relazione temporale tra ipertensione e nevralgia del trigemino.È stato effettuato uno studio di follow-up sulla popolazione con lo scopo di valutare se l’ipertensione fosse associata ad un alto rischio di sviluppare nevralgia del trigemino.Sono state arruolate nel gruppo ipertensione in totale 138.492 persone con almeno 2 v […]

 
B) Ipotermia per ridurre il danno cerebrale
 

Prevenzione del danno cerebrale dopo arresto cardiaco: ipotermia

I ricercatori della Mayo Clinic hanno confermato che i pazienti che ricevono ipotermia terapeutica dopo la rianimazione da arresto cardiaco hanno probabilità di sopravvivere all’evento e recuperare un buono stato funzionale. Nell’ipotermia terapeutica, la temperatura corporea di un paziente viene raffreddata a 33 gradi Celsius, in modo da rallentare il metabolismo del c […]

 
C) La terapia con statine migliora l’esito nell’emorragia intracerebrale
 

L’impiego di statine e l’esito dopo emorragia intracerebrale

L’emorragia intracerebrale è una malattia ad alto tasso di mortalità degli anziani. L’uso delle statine è sempre più diffuso tra gli anziani, e quindi comune nei pazienti che sviluppano emorragia intracerebrale. Numerosi dati suggeriscono che le statine abbiano effetti neuroprotettivi, ma la loro associazione con emorragia intracerebrale è stata in […]

 
 
D) Insufficienza venosa cronica cerebrospinale e sclerosi multipla
 

Insufficienza venosa cronica cerebrospinale: avviati studi per valutare l’efficacia della procedura chirurgica nella sclerosi multipla

Studi preliminari hanno indicato che un fenomeno denominato insufficienza venosa cronica cerebrospinale ( CCSVI ), un’anormalità nel drenaggio del sangue dal cervello e dal midollo spinale, può contribuire al danno a carico del sistema nervoso nella sclerosi multipla.Questa ipotesi è stata avanzata da Paolo Zamboni dell’Università di Ferrara i […]

Leggi articolo completo
 
 
 
Neurologia ALERT !ultima modifica: 2012-09-08T23:54:00+02:00da xagenamedicina
Reposta per primo quest’articolo