Emergenze mediche News – Parte 1

Ipotermia per la neuroprotezione negli adulti dopo rianimazione cardiopolmonare

È difficile ottenere buoni esiti neurologici dopo un arresto cardiaco. In queste situazioni giocano un ruolo fondamentale gli interventi compiuti durante la rianimazione e il trattamento entro le prime ore dopo l’arresto.Prove sperimentali suggeriscono che l’ipotermia terapeutica possa essere di beneficio.Un gruppo di Ricercatori dell’Università di Vienna, in Austri […]

Leggi articolo completo

Il trattamento con Vasopressina, Epinefrina e corticosteroidi migliora la sopravvivenza nell’arresto cardiaco refrattario

Dati ottenuti in modelli animali di arresto cardiaco mostrano un miglioramento della sopravvivenza a lungo termine dopo trattamento combinato Vasopressina e Epinefrina.Nell’arresto cardiaco i livelli di corticosteroidi sono relativamente bassi durante e dopo la rianimazione cardiopolmonare.Ricercatori dell’Università di Atene, in Grecia, ha ipotizzato che il trattament […]

Leggi articolo completo

Erronea somministrazione di nitrati ad una donna in terapia con Revatio per ipertensione polmonare primaria

Nel dicembre 2008, Health Canada ha ricevuto un report di un incidente correlato a Revatio ( Sildenafil ).Una donna cinquantenne è giunta al Dipartimento d’Emergenza dopo aver lamentato un dolore toracico. La paziente presentava una storia di ipertensione polmonare primaria, ed era in trattamento con Revatio.Dopo aver eseguito un elettrocardiogramma, alla do […]

Leggi articolo completo
 

Il Prednisolone per os non è superiore al placebo nei bambini in età prescolare con dispnea sibilante acuta di origine virale

Problemi respiratori indotti da infezioni delle vie respiratorie superiori sono comuni nei bambini in età prescolare di età compresa tra 6 mesi e 10 anni. Una breve terapia orale a base di Prednisolone è generalmente utilizzata per trattare bambini in età prescolare che si presentano in ospedale con problemi respiratori, ma ci sono dati contrastanti sull’efficacia del trattamento in ba […]

Leggi articolo completo

Terapia ipotermica dopo arresto cardiaco pediatrico

La terapia con ipotermia migliora la mortalità e l’esito funzionale dopo arresto cardiaco e asfissia alla nascita in adulti e neonati.L’effetto della terapia con ipotermia nei neonati e nei bambini con arresto cardiaco non è noto.Un gruppo di Ricercatori dell’University of Ottawa in Canada, ha compiuto uno studio di 2 anni, retrospettivo in 5 Centri e ha identificat […]

Leggi articolo completo

Dexmetedomidina versus Midazolam nella sedazione di pazienti gravemente malati sottoposti a ventilazione meccanica

I farmaci agonisti del recettore dell’acido gamma-aminobutirrico sono i sedativi più comunemente utilizzati per i pazienti delle Unità di Terapia Intensiva ( UTI ), anche se risultati preliminari indicano che l’ alfa2-agonista Dexmetedomidina ( Precedex ) potrebbe avere dei vantaggi.Un gruppo di ricerca internazionale ha condotto uno studio clinico per comparare l’efficac […]

Leggi articolo completo
Emergenze mediche News – Parte 1ultima modifica: 2011-08-27T15:52:00+02:00da xagenamedicina
Reposta per primo quest’articolo